Il servizio militare degli scrittori

Books shelf

Un sacco di gente che si dà arie da scrittore o critico dovrebbe lavorare in libreria per un po’. Come una specie di servizio militare. Così capirebbero quanto è facile parlare di massimi sistemi o di quanto sia necessario leggere l’ultimo romanzo postmoderno di Stocazzovich pubblicato da Ciccibello Edizioni e quanto è invece difficile, complicato, faticoso convincere un lettore di una città di provincia a comprare, per esempio, un romanzo in edizione economica di Murakami o Vonnegut.

Annunci

5 thoughts on “Il servizio militare degli scrittori

  1. Nel mondo perfetto che immagino io i libri dovrebbero vendersi da soli: i librai dovrebbero aiutare nella ricerca e, se preparati, riassumere o consigliare determinati libri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...