La muta stagionale, da uomo della strada a critico teatrale

trash

Si avvicinano le rappresentazioni classiche e il siracusano fa la muta stagionale e si prepara ad assistere e giudicare severamente gli spettacoli con cipiglio da critico. Fino a pochi giorni dalla prima ha disertato i cinema, anche i film della Marvel gli risultano drammaturgicamente troppo complessi, con tutti quei personaggi e la sovrabbondanza di dialoghi filosofici. Ha evitato come la peste qualsiasi evento musicale che non appartenesse al genere neo-melodico o pseudo-talent show. Si è dedicato all’ascolto di cover band assassine. Non è mai andato alla presentazione di un libro e se ci è andato perché lo scrittore era davvero famoso, ma molto famoso, si è portato il libro da casa per farselo autografare, quello in edizione ultra-economica da edicola, come Filini con la Brunella Ballor all’Ippopotamo rosa. Se è entrato in libreria mosso da qualche istinto ancestrale ha detto al commesso che stava cercando un libro, ma non ricorda né il titolo né l’autore. E quando il commesso gli ha chiesto se si tratta di un romanzo o un saggio ha fatto una faccia perplessa e ha risposto “no, ho detto che un libro cerco”. Ha trascorso l’invernata parlando della Juve, della chension lig, di fuorigioco dubbi o di andare a bombardare i “niuri”, sacramentando contro i “profuchi” che ci rubano il lavoro agli ortigiani. Ma quando arriva la primavera e le porte dell’estate stanno per spalancarsi, quando la città pullula di turisti in pantaloncini e ciabatte, quando l’aria si fa pregna di cultura e le antiche storie risuonano e rivivono per ogni dove, il siracusano medio si trasforma nel più severo, preparato, temibile, tremendo, saccente critico teatrale del mondo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...