Il secondo tragico Berserk

LRNZ_Colla-19

Colla è una rivista fighissima. Nel numero 19, omaggio a anime e manga da pochi giorni on line e scaricabile a sbafo, oltre alla meravigliosa copertina di LRNZ e ai meravigliosi racconti di un sacco di ottimi & eccellenti scrittori, troverete pure la storia di… Fantozzi Berserk! Ebbene sì, l’ho scritta io, si intitola Il secondo tragico Berserk e se volete leggerla cliccate qui. L’illustrazione di Ugo Maria Berserk invece è del bravissimo Simone Denti, che ringrazio per averci regalato questa perla. E adesso… che gli dei ci perdonino. Qui di seguito, se siete curiosi, le prime righe del crimine che ho commesso nei confronti della grande letteratura:

Il secondo tragico Berserk

Colla_gatsu_fantozzi_Simone Denti

«Lei non è mai contento, ragioniere.»
«Ma scusi, insomma, io non… non capisco perché siamo dovuti venire a piedi. Sono circa quindici chilo…»
«Orsù, ma se la immagina la squadra dei falchi che arriva in macchina? Abbi pazienza, siamo nel medioevo magico. Si deve immedesimare. Lei è Gatsu, il grande Berserk. Coraggio, facci una faccia da Gatsu.»
«Così?»
«Di più.»
Uno scricchiolio accompagnò lo sforzo del ragionier Ugo Fantozzi e squarciò la boscaglia. La replica dell’Ammazzadraghi, lo spadone di Gatsu assemblato per l’occasione da un fabbro ferraio molisano molto esoso, pesava un centinaio di chili. Non appena il ragioniere se la poggiò sulle spalle una decina di protusioni si affacciarono tra le sue vertebre, logorate da decenni di postura a esse atta a occultare i fogli della battaglia navale sul posto di lavoro.
«Aaah!»
«Bravo, così.»
Una famiglia di barbagianni, terrorizzata, abbandonò il nido e svolazzò nel crepuscolo.

Continua su Colla.